venerdì 7 agosto 2015

Sedotto e abbandonato.

Il mio flexi si è rotto.
Come ogni altro oggetto che mi appartiene, la sua dipartita è per me un lutto metaforico. Tira e molla alla fine si è spezzato. Questo è il periodo dell'anno che più detesto. Il caldo, l'umido...Vorrei dire di essere depressa perché ho troppo tempo e non so come investirlo, ma la realtà dei fatti è che di tempo ne ho proprio poco e i miei hobby sono stati distrutti da tutto ciò che mi circonda. 
Ma non è di questo che voglio parlare oggi.
Oggi voglio parlare di Molly.

beagle 9 mesi sdraiata per terra

Oggi a pranzo, come tutti i pranzi, lei stava lì seduta, a guardarmi. Alzava le zampe, cercava di salirmi sulle ginocchia e, come sempre, la situazione degenera creando un'aria un pelino tesa. Poi, durante l'epopea di tutti i pranzi, passa la fatidica notizia al telegiornale, quella che arriva tutti gli anni di questo periodo, quella che annuncia che a estate appena iniziata sono già stati abbandonati non so quanti animali domestici.
Vi ricordate il post di natale? quello in cui parlo di come le persone volubili e lunatiche dovrebbero regalare un criceto ai propri figli invece di un cucciolo di cane? Ecco. Questo è il periodo in cui tutti quei cuccioli che a natale sono arrivati nelle vostre famiglie, portando gioia e coccole, cessano di essere per voi un sollazzo piacevole. Sono già grandicelli, sporcano, rosicchiano i mobili, sono indisciplinati, non puoi lasciarli soli in casa...e voi siete lì, grandi, grossi e furbi, e cercate solo un pretesto per sbarazzarvi di loro mantenendo la coscienza il più pulita possibile. Diciamocelo, questa delle vacanze è una enorme cagata. I cani che vengono abbandonati con la scusa delle vacanze sono dei poveri disgraziati che hanno avuto la sfortuna di ritrovarsi  padroni, passatemi il francesismo, di merda. Per come la vedo io semplicemente non sapevano come fare a sbarazzarsi di loro. Forse non lo sapete perché magari siete di quelle persone radicalmente estranee alle cose del mondo, ma al giorno d'oggi ci sono molte soluzioni a molti problemi. 
Ci sono spiagge che accettano i cani, spiagge PER cani, pensioni per cani e da poco persino aree cani negli autogrill. Lo so. E' stressante e tedioso. Con il caldo l'ultima cosa che vorreste fare è uscire a fare la solita passeggiata. Volete andare al mare, in montagna, all'estero e lo volete fare senza pensiero.
Sono 9 mesi che Molly è con me. Sono stati mesi difficili. la mia routine è cambiata radicalmente, il mio modo di fare, di agire, è tutto diverso. Ma in questo momento non potrei immaginare la mia vita senza di lei. Da quando è con me non ha portato solo responsabilità ma anche tanta gioia di vivere. 

Pensateci.

Pensate a cosa vi ha portato ad adottare o comprare un animale. Pensate a cosa ha portato nella vostra vita e fatevi un esamino di coscienza. Perché con tutte le alternative che ci sono in Italia per garantire il benessere dei nostri cuccioli - cosa di cui vado sinceramente molto fiera del mio Paese - non è più accettabile che un cane o un qualsiasi altro animale venga abbandonato per strada. 
Se proprio non lo potete tenere, cristo, datelo in una cazzo di adozione.

Peace and Love.

8 commenti:

  1. Concordo e ti assicuro che anche un criceto ha bisogno di attenzioni. Il mio ha gli acciacchi della vecchiaia e anche lui ha bisogno di cure credimi e poi prima un sassolino nell'occhio, poi l'orecchio ferito, anche loro devono essere curati, anche loro hanno bisogno di amore.

    Sono d'accordo sul fatto che se una persona per qualunque motivo non può prendersi cura di un animale è meglio se non lo adotta.

    Questa cosa vale per qualunque animale, anche un piccolo criceto. ;)

    RispondiElimina
  2. Guarda, non vorrei che mi fraintendessi con la storia del criceto! Io stessa ho avuto 2 orsetti russi (Cip e Chop - banale, mi rendo conto...ma sembravano due scoiattolini ♥-) e so bene che tutti gli animali, grandi o piccoli che siano, hanno bisogno di molte cure.
    Il discorso del criceto è che ha indubbiamente bisogno di meno manutenzione rispetto ad un cane o un gatto e può essere facilmente trasportato! Ma cerco di spiegarmi meglio: se il figlio non si prende più cura del criceto, perché non ha tempo/voglia, io non credo sia un grosso problema, per i genitori (che hanno accontentato i capricci del bambino), pulirgli la gabbietta una volta al giorno e dargli da mangiare. Un criceto ( a meno che non sia Hamtaro ) non esce dalla gabbietta da solo mentre tu sei a lavoro e non ti distrugge la casa se lo lasci solo per qualche ora come fanno alcuni cani affetti da ansia da separazione. Un criceto (almeno per mia esperienza) vive abbastanza bene anche se lo lascia in pace a girare sulla ruota. Ovviamente questo dipende da quanto effettivamente tieni al suddetto animale e quale grado di felicità vuoi dargli. Io, per esempio, liberavo sempre i miei orsetti almeno ogni tot ore e li facevo esplorare la stanza ma questo, per una persona che non vuole, non è necessario.
    Detto questo il discorso è che se non hai voglia, tempo o che cavolo so io l'animale non lo prendi.
    Due persone che decidono di fare un figlio sanno bene a cosa vanno incontro e aspettano prima di procreare (tanto è vero che al giorno d'oggi ci sono molte meno nascite).
    Se non possono mantenerlo, un figlio, non lo fanno (o almeno non dovrebbero).
    Partendo dal presupposto che nessuno dovrebbe mettere il proprio animale al pari con il proprio figlio ( nel senso che il figlio dovrebbe essere la tua massima priorità e se non lo è....cazzo lo fai a fare...) io penso che il criterio con cui si decide se prendere o no un animale debba essere lo stesso.

    Posso permettermi un animale? posso dargli cure, affetto e tempo? Sono pronta a prendermi la responsabilità della sua vita? Se la risposta è no, beh, mi dispiace ma non è proprio il caso. piuttosto un cactus? acqua ogni 10 giorni e sei a posto. Purtroppo però i genitori sono troppo accondiscendenti e quando non ne possono più prendono la decisione più facile ma anche la più mostruosa e stupida.

    Un bacione al tuo cricetino che è tanto fortunato ad averti come padrona ♥ Curiosità, quanti anni ha?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti ho fraintesa scusami e rileggendo ciò che ho scritto mi sono anche espressa male.

      Ho conosciuto persone che a parte l'entusiasmo dei primi giorni tenevano li il criceto senza neanche guardarlo, il mio era un discorso generale comunque, non mi riferivo a te. :)

      E' ovvio che un cane necessita di più tempo, cure e attenzioni.

      Ti do ragione, come ho scritto prima. Se una persona non può tenere un animale per qualsiasi motivo è meglio se non lo prende perchè poi rischia di essere abbandonato o cose simili. ><

      Il mio cricetino è con me da ottobre del 2013. E' vecchiotto visto che la loro vita media è di 2 anni. ;_;

      Ti ringrazio e ti auguro buona serata! :)

      Elimina
    2. Poverino è proprio vecchiotto...però sono sicura che con te abbia vissuto benissimo!
      Non c'è assolutamente bisogno di scusarsi! ho voluto mettere i puntini sulle i perché le mie parole potrebbero essere interpretate male e questa cosa mi dispiacerebbe molto perché penso che ogni animale abbia bisogno di rispetto prima di tutto.Questo vale per ogni essere vivente.
      Un bacione :**

      Elimina
    3. Grazie mille! :)

      Un bacio :*

      Elimina
  3. Guarda, questa è una cosa che non capirò mai. Non riesco proprio a capire con quale coraggio si arrivi ad abbandonare il proprio animale domestico...per l'aggiunta quelli che li abbandonano in autostrada attentano proprio alla loro vita...non mi viene in mente nessun epiteto per queste persone se non "pezzi di merda". Io un anno ho dovuto lasciare per forza la gatta ad una cat-sitter...e, non che sia stata male, ma ho visto, quando l'ho ripresa, che era un po' traumatizzata per il cambio di luogo...tipo che quando l'ho riportata a casa ha avuto un attimo di respiro affannoso, tipo ansia....e da lì ho detto a mia madre "mai più" e poi mi sentivo troppo in colpa per averla lasciata a qualcun'altro; se vogliamo andare in vacanza facciamo i turni, ma io la gatta non la voglio lasciare più a nessuno, non mi interessa. Tutto questo per dire che io mi immagino cosa possano provare questi poveri animali quando li abbandonano...e non è giusto cavolo.

    E poi sì, nel 2015 è veramente inaccettabile. Ormai molti si stanno adeguando! Tra alberghi, spiagge e pensioni per cani! E non voglio credere nemmeno alla scusa del non avere soldi...perchè i dindi per andarsi a fare le vacanze li hanno. Un cane non sarà "un bambino africano che muore di fame" ma è comunque un essere che soffre se viene trattato male...l'attuale cane che i miei zii hanno, lo trovarono anni fa vicino ai bidoni dell'immondizia e mi hanno raccontato che i primi tempi non faceva altro che piangere. La gente che li abbandona non ha scusanti, è solo egoista e stronza.

    Perdona i toni ma queste cose mi fanno incavolare! ;P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con i gatti il problema della vacanza è un po' più complicato...a loro piace stare nella loro casa e quando li sposti la possono prendere molto male.
      Un mio amico, per esempio, porta il gatto nella sua casa al mare da quanto la possiede e lei ha sempre preso bene la situazione ma non è sempre così.
      Io la mia la tenevo a casa e anche se stava da sola c'era sempre qualcuno che le dava da mangiare e passava un'oretta con lei. Era una gatta molto indipendente ed intelligente, sapeva che sarei tornata e non ha mai sofferto problemi dalla solitudine.
      (La storia della Milù me la porto nel cuore...sono ancora molto arrabbiata per quello che è successo e mi manca tantissimo...)

      Però io con il mio post non voglio incitare le persone a non andare in vacanza. Non è giusto non poter approfittare delle ferie, le persone hanno il diritto sacrosanto di riposarsi e divertirsi, MA, ed è un "ma" grosso come una casa, deve trovare una soluzione accettabile per lui e per il suo animale o, come dici tu, sono solo dei pezzi di merda.

      Un bacione a te e alla tua gattina <3

      Elimina
    2. Sì naturalmente la gente deve andare in vacanza ma il concetto di fondo è che non può pensare solo al proprio culo, tanto per dirla così XD
      Siccome ho letto che molti li abbandonano per via della crisi (bah..) mi sembra un po' un'ipocrisia...o sono persone che non pensano prima di agire (come hai detto tu nel caso del cucciolo regalato per Natale) o avevano il debito perenne in matematica perchè farsi due conti in tasca PRIMA, non costa niente.
      Posso permettermi di tenere un animale e mi assumo la responsabilità di accudirlo? Perfetto lo prendo.
      Non posso permettermelo e/o non ho voglia di starci dietro? Perfetto non lo prendo.

      Boh, non è difficile...
      E' come se io volessi comprarmi una piscina - perchè è bella e fa figo - senza considerare poi i costi di manuntenzione ecc ecc

      Un saluto alla cagnolona! <3

      Elimina